Il gioco tra geometria e motricità

‘I bambini giocano. Giocano tanto. Giocano ovunque. Giocano con qualsiasi oggetto. Giocano!’ Così si è sempre detto e scritto. Oggi, però, il modo di giocare dei nostri bambini sta cambiando. Addirittura alcuni bambini non sanno più giocare. Eppure tutti gli studi disponibili convergono nel ribadire il valore altamente formativo, aggregativo, motivazionale che ha sempre avuto e può ancora avere il gioco. Il testo intende incentivare gli educatori che a diverso titolo operano nella scuola e i docenti della scuola dell’infanzia e primaria ad utilizzare il gioco come un’importante risorsa didattica culturalmente interdisciplinare. Nel gioco, infatti, i bambini incontrano anche a non volerlo apprendimenti geometrico- motori che vanno adeguatamente osservati e formalizzati. Per questo il manuale è rivolto a docenti della scuola dell’infanzia e primaria, docenti di educazione fisica, studenti dei corsi di laurea in scienze dell’educazione, scienze motorie e sportive (triennale e specialistica), scienze della formazione primaria. Ma particolarmente utile anche per il completamento della formazione nei percorsi sul sostegno e nei master in cui si trattino temi connessi alla connessione tra motricità e geometria.

"Il gioco tra geometria e motricità"
Marcianum Press – 248 pagine – € 29,00
Francesca Baresi - Marisi Vicini

Allegati
VICINI.pdf

Pubblicata il 12-04-2021